La magia delle costellazioni

Le costellazioni sono un atto di presa di coscienza verso noi stessi, ciò che mostra il campo di informazioni è ciò che hai attirato nella tua realtà da risolvere.

Ogni volta che desideriamo osservare una situazione in una costellazione, le informazioni arrivano dal momento in cui metti l’intenzione attraverso la domanda, tutto si crea in quel preciso istante, per poter osservare quali fra le infinite possibilità che abbiamo è quella più coerente da mettere all’interno del campo.

Il costellatore deve operare nella più completa neutralità, e valutare cosa è più utile e coerente per il costellato che deve affidarsi aprendosi a ciò che lui stesso ha portato come informazioni e come questione da risolvere.

La bellezza delle costellazioni quantiche è nel completo affidamento fiducioso di ciò che le nostre vibrazioni hanno attirato per poter risolvere ciò che non ci fa proseguire nel nostro percorso evolutivo, la magia non la fa il costellatore, ma la domanda giusta da fare al campo delle informazioni.

Più c’è neutralità nel campo, più si arriva mirati alla risposta coerente.

Osservare cosa accade innanzitutto, e riflettere sempre osservando  poi nei giorni successivi su cosa è stato corretto o su cosa dobbiamo lavorare dentro di noi per far si che il percorso raggiunga il suo apice.

Le costellazioni sono un metodo come tanti altri straordinari, ma sentire  ‘parlare’ la situazione, la persona, un organo, o qualunque altra cosa, ha sempre qualcosa di magico.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.